lego al trave il gelsomino che butta rigoglioso: le foglie rivoltate, lentamente, nei giorni che seguono, con tenace resilienza rivoltano al sole la superficie lucida

lascio cadere la sigaretta nella terra umida: il fumo si leva azzurrino, volteggia come un cobra… si estingue… perché ogni fuoco si spegne da sé, prima o poi

© Daniele Martino 2012 – proprietà letteraria riservata