Della mia era ragazzina mi pare di avere pochi ricordi, o tristi o drammatici. Oggi un post chiedeva quale libro ti ha più legato a tua madre… così un ricordo bello mi è tornato a galla: io sono malato, a letto, una influenza o una varicella, una cosa lunga insomma. È una bella giornata, forse di primavera, c’è un sole piacevole, la finestra davanti al mio letto è spalancata ed entra aria fresca dal giardino. Mia madre sta riordinando la camera e io sto leggendo ad alta voce Tre uomini in barca: quanto ridiamo, ridiamo! A crepapelle! Alle lacrime! È un bel ricordo., vero?

© Daniele Martino 2020 | proprietà letteraria riservata