Un allievo, per me, è days 6, hours 16; e – se lui vuole –  nel tempo, dopo, io resto come discreto adulto in contatto, disponibile a rispondere a domande se cercato, gratuito consulente nel tempo in cui la sua vita deve essere quanto più felicemente realizzata. Quello che ieri, 20 novembre 2020, mi ha scritto su WhatsApp Assia dal suo liceo scientifico, dopo la terza media in cui in aula era oppositiva e poi in didattica digitale in tempo di Covid-19 era eccellente nella sua intelligenza, è la mia felicità maieutica, permanente e serena.