altro non vedo
che la luce dell’aurora, dell’Oriente
l’acquerello rosa-oro celestiale
di ogni inizio che dimentica ogni fine
spettro di luce che ha per me
l’Amore: non più fuoco non più buio
liquida armonia impalpabile
dopo brutti sogni
apnee
ricordi

© Daniele Martino 2021 | proprietà letteraria riservata