time-out

in una scuola secondaria

tra un esame e l’altro

mi sdraio a piedi nudi

su una panca di uno spogliatoio 

chiudo gli occhi

sento i passeri cantare

e i bambini giocare

esco dal tempo

nel silenzio del mio tempio

sopra il legno

schiena dritta

ossa stirate

non ce l’ho più con nessuno

grato di vivere tranquillo