dentro l’Uno

Basta! non ci tormentiamo più.Non possiamo “avere” nessunoe nessuno ci può “avere”.La paura di esser solinon ci dà il dirittodi morderci, graffiarci, avvelenarcichiusi in una gabbia di paure.Niente ci protegge dalla mortee niente deve separarci dalla vita.Dobbiamo amare quando amiamolasciarci amare quando arriva questo dono.Non c’è prigione dentro l’Universo.Non siamo a pezzi dentro l’Uno. ©…

ego, ego go

Così notte dopo nottesono arrivato al muso contro musocon un ego, il “mio”, che non conoscocon una costruzione di giudizi e pregiudiziche mi han reso voce che si sente in un deserto.Se frugo e scavo in una verticaletrovo solo metri ancor più buideiezioni e defezioni di dolcezzeche ho scacciato per determinare convinzionietici costrutti che non…

il fiore di Golosone

La tradescantia virginiana caerulea plena (o "miseria blu") è una protagonista della serie tv Netflix Sweeth Tooth, tratta dai graphic novels del canadese Jeff Lemire (2009/2012 i primi 6 volumi, il 1° luglio 2021 esce il nuovo book, The return). Gli spietati "ultimi uomini" la distruggono ovunque spunti, perché germoglia in presenza del contagio virale…

fino in fondo

Sognavo di congedi di abbracci da trentenni:ero stato in disparte li guardavo ridere parlarebere birra avvolgere cartine scambiandosibustine di tabacco un rito per passare le ore insiemenon ero di loro con loro ma ero lìe alla fine quando se ne andavanocome i soli che scrollavano sui socialper non crollare ancora, rinviare un po’ il momentonon…

la pura turgida calla

È fiorita la mia Zantedeschia elliottiana (originaria dell'Africa nord-orientale), detta anche calla gialla o giglio del Nilo. In greco antico καλός significa "bello, eroticamente attraente"). Nel linguaggio dei fiori rappresenta il simbolo della bellezza pura, semplice. Simboleggia fratellanza, rettitudine, eternità. I gigli e le calle sono gocce di latte delle mammelle di Hera, così invidiati…

nel mio secondo mezzo secolo

nel mio secondo mezzo secolodirei che questo l’ho capito:l'amore non è il debilitante pendolodel tutto-o-niente-niente-o-tuttol'amore è costruire una nostra cattedralefuori me e fuori tecon fondamenta noicon arti complicatecon arti meditatecon arti conservatestratificando da qualcosaquel qualcosa in più, per oggie poi qualcosa in più del più di ierisenza un sempre e un maidentro un intimissimo presente